Il mandato dell'amministratore di Condominio è diverso se nominato dall'assemblea o se di natura giudiziaria: nel primo caso ha durata di due anni, mentre nel secondo il rapporto è finalizzato al mero compimento dell'atto non compiuto e necessario per la gestione dello stabile. Superato l'impasse che aveva paralizzato l'attività del palazzo, il mandato dell'amministratore condominiale può cessare.