Magistrato condannato disciplinarmente perchè aveva rigettato un'istanza in maniera abnorme e sul presupposto che il programma richiesto dall'istante era contrario ai suoi principi religiosi.