Palermo. Il notaio deve stipulare un contratto, ma uno dei contraenti è sordo. Quando è necessaria la lettura dell’atto?