Il provvedimento con cui è disposto il trasferimento di un militare per ragioni di incompatibilità ambientale consegue ad una valutazione ampiamente discrezionale dei fatti che può sconsigliarne la permanenza in una determinata sede, vieppiù considerando l'attività particolarmente delicata affidata ai militari dell'Arma dei Carabinieri, la cui condotta deve essere scevra da dubbi ed equivoci di sorta.